Sondaggi d’America /103 – Le nostre previsioni finali sul Senato e i Governatori.

Salve amici, rieccoci con la puntata numero 103 dei Sondaggi d’America. Oggi gli Stati Uniti stanno votando per le elezioni di medio termine. Vi ricordiamo che a partire dalle 23 ci sarà una diretta elettorale con i risultati provenienti da tutti gli stati chiamati al voto.

Per la prima volta dal suo insediamento, Barack Obama potrebbe ritrovarsi con le due camere controllate dal Partito Repubblicano. L’ultima volta che un partito ha controllato entrambe le camere era nel 2010, quando i Democratici erano in maggioranza sia nel Senato che nella Camera dei Rappresentanti.

Quando il vantaggio di un candidato sarà inferiore ai 2 punti, lo stato sarà classificato come TOSS-UP. Quando il vantaggio di un candidato sarà compreso tra i 2 punti e i 4 punti, lo stato sarà classificato come LEAN. Quando il vantaggio di un candidato sarà compreso tra i 4 punti e gli 8 punti, lo stato sarà classificato come LIKELY. Quando il vantaggio di un candidato sarà superiore agli 8 punti, lo stato sarà classificato come SOLID. Le variazioni sono riferite ai calcoli del post precedente .

Cominciamo dal Senato. 5 sfide sono classificate come toss-up e quindi in questi 5 stati potrebbe finire in ogni modo. In North Carolina e Kansas i candidati sono molto più vicini di quanto si pensi, mentre l’Alaska è imprevedibile. Inoltre il New Hampshire si sta muovendo verso il repubblicano Brown, anche se vediamo come favorita la democratica Shaheen, che però dovrebbe vincere con un margine inferiore rispetto a quello pronosticato.

DEM SOLID – 11 seggi (invariato rispetto al post precedente)

RHODE ISLAND – Reed (D) 74,3% Zaccaria (R) 25,7% Altri 0% – Vantaggio Reed (D): 48,6% (invariato rispetto al post precedente)

HAWAII – Schatz (D) 71,8%  Cavasso (R) 27,1% Altri 1,1% – Vantaggio Schatz (D): 44,7% (invariato rispetto al post precedente)

MASSACHUSETTS – Markey (D) 61,7% Herr (R) 37,7% Altri 0,6% – Vantaggio Markey (D): 24% (- 2,1% rispetto al post precedente)

DELAWARE – Coons (D) 59,8% Wade (R) 38,4% Altri 1,8% – Vantaggio Coons (D): 21,4% (invariato rispetto al post precedente)

OREGON – Merkley (D) 55,7% Wheby (R) 39,5% Altri 4,8% – Vantaggio Merkley (D): 16,2% (invariato rispetto al post precedente)

NEW JERSEY – Booker (D) 57% Bell (R) 41,5% Altri 1,5% – Vantaggio Booker (D): 15,5% (- 0,1% rispetto al post precedente)

NEW MEXICO – Udall (D) 57,2% Weh (R) 41,9% Altri 0,9% – Vantaggio Udall (D): 15,3% (- 2,2% rispetto al post precedente)

VIRGINIA – Warner (D) 55,3% Gillespie (R) 40,5% Altri 4,3% – Vantaggio Warner (D): 14,8% (- 0,4% rispetto al post precedente)

ILLINOIS – Durbin (D) 55,9% Oberweis (R) 41,5% Altri 2,6% – Vantaggio Durbin (D): 14,4% (- 0,4% rispetto al post precedente)

MINNESOTA – Franken (D) 54,2%  McFadden (R) 42,9% Altri 2,9% – Vantaggio Franken (D): 11,3% (invariato rispetto al post precedente)

MICHIGAN – Peters (D) 52,8% Land (R) 44,2% Altri 3% – Vantaggio Peters (D): 8,6% (+ 0,3% rispetto al post precedente)

DEM LIKELY – 1 seggio (invariato rispetto al post precedente)

NEW HAMPSHIRE – Shaheen (D) 51,4%  Brown (R) 47,3% Altri 1,3% – Vantaggio Shaheen (D): 4,1% (- 0,3% rispetto al post precedente)

DEM LEAN – 0 seggi (- 1 rispetto al post precedente)

TOSS-UP – 5 seggi (+ 1 rispetto al post precedente)

NORTH CAROLINA [da DEM LEAN a TOSS-UP] – Hagan (D) 48,6% Tillis (R) 46,6% Altri 4,7% – Vantaggio Hagan (D): 2% (- 0,3% rispetto al post precedente)

KANSAS  – Orman (I) 49,5% Roberts (R) 47,7% Altri 2,8% – Vantaggio Orman (I): 1,8% (- 0,2% rispetto al post precedente)

ALASKA – Sullivan (R) 48,3% Begich (D) 47,3% Altri 4,4% – Vantaggio Sullivan (R): 1% (invariato rispetto al post precedente)

IOWA – Ernst (R) 49,8%  Braley (D) 48,3% Altri 1,9% – Vantaggio Ernst (R): 1,5% (+ 0,1% rispetto al post precedente)

COLORADO – Gardner (R) 49% Udall (D) 47,3% Altri 3,7% – Vantaggio Gardner (R): 1,7% (+ 0,1% rispetto al post precedente)

REP LEAN – 2 seggi (+ 1 rispetto al post precedente)

GEORGIA – Perdue (R) 49,2% Nunn (D) 47% Altri 3,7% – Vantaggio Perdue (R): 2,2% (+ 0,1% rispetto al post precedente) * Dati riferiti al primo turno. Nel caso in cui nessun candidato supererà il 50% + 1 dei voti a Novembre (molto probabile), si terrà un ballottaggio a Gennaio.

ARKANSAS – Cotton (R) 49,9% Pryor (D) 46,8% Altri 3,3% – Vantaggio Cotton (R): 3,1% (+ 0,2% rispetto al post precedente) 

REP LIKELY – 2 seggi (invariato rispetto al post precedente)

KENTUCKY – McConnell (R) 50,6% Grimes (D) 45,8% Altri 3,6% – Vantaggio McConnell (R): 4,8% (+ 0,4% rispetto al post precedente)

LOUISIANA – Cassidy (R) 52,3% Landrieu (D) 47,7% – Vantaggio Cassidy (R): 4,6% (- 0,2% rispetto al post precedente) *Dati riferiti al ballottaggio previsto a Dicembre, nel caso in cui nessun candidato supererà il 50% + 1 dei voti a Novembre. Il ballottaggio è dato per certo.

REP SOLID – 15 seggi (invariato rispetto al post precedente)

SOUTH DAKOTA – Rounds (R) 46,1% Weiland (D) 32,3% Altri 21,5% – Vantaggio Rounds (R): 13,8% (invariato rispetto al post precedente)

MONTANA – Daines (R) 58,9% Curtis (D) 40,5% Altri 0,6% – Vantaggio Daines (R): 18,4% (invariato rispetto al post precedente)

MISSISSIPPI – Cochran (R) 55,6% Childers (R) 36,7% Altri 7,7% – Vantaggio Childers (R): 18,9% (invariato rispetto al post precedente)

SOUTH CAROLINA – Graham (R) 53,4% Hutto (D) 34,4% Altri 12,2% – Vantaggio Graham (R): 19% (invariato rispetto al post precedente)

WEST VIRGINIA – Capito (R) 59% Tennant (D) 39,8% Altri 1,1% – Vantaggio Capito (R): 19,2% (invariato rispetto al post precedente)

TENNESSEE – Alexander (R) 56,6% Ball (D) 36,1% Altri 7,2% – Vantaggio Alexander (R): 20,5% (invariato rispetto al post precedente)

TEXAS – Cornyn (R) 57,9% Alamel (D) 36% Altri 6,1% – Vantaggio Cornyn (R): 21,9% (invariato rispetto al post precedente)

SOUTH CAROLINA (Speciale) – Scott (R) 63,4% Dickerson (D) 36% Altri 0,6% – Vantaggio Scott (R): 27,4% (invariato rispetto al post precedente)

NEBRASKA – Sasse (R) 64,2% Domina (D) 35% Altri 0,7% – Vantaggio Sasse (R): 29,2% (invariato rispetto al post precedente)

IDAHO – Risch (R) 66,6% Mitchell (D) 32,9% Altri 0,5% – Vantaggio Risch (R): 33,7% (invariato rispetto al post precedente)

MAINE – Collins (R) 66% Bellows (D) 32,8% Altri 1,2% – Vantaggio Collins (R): 33,2% (- 1,3% rispetto al post precedente)

OKLAHOMA (Speciale) – Lankford (R) 67% Johnson (R) 30,6% Altri 2,4% – Vantaggio Lankford (R): 36,4% (- 0,7% rispetto al post precedente)

OKLAHOMA – Inhofe (R) 67% – Silverstine (D) 30,2% Altri 2,7% – Vantaggio Inhofe (R): 36,8% (- 0,2% rispetto al post precedente)

WYOMING – Enzi (R) 73,5% Hardy (D) 24,5% Altri 2% – Vantaggio Enzi (R): 49% (invariato rispetto al post precedente)

ALABAMA – Sessions (R) incontrastato.

Qui i dati rappresentati sotto forma di mappa:

MappaSenatoNormale

REPUBBLICANI 49 seggi (invariato rispetto al post precedente)

DEMOCRATICI 45 seggi (compresi i 2 seggi degli Indipendenti) (- 1 rispetto al post precedente)

TOSS-UP 5 seggi (+ 1 rispetto al post precedente)

Ora la mappa senza gli stati TOSS-UP:

NewMappaSenatoNoTossUp

REPUBBLICANI 52 seggi (invariato rispetto al post precedente)

DEMOCRATICI 47 seggi (compresi i 2 seggi degli Indipendenti) (invariato rispetto al post precedente)

ORMAN 1 seggio (invariato rispetto al post precedente)

Il candidato indipendente del Kansas Greg Orman ha affermato che in caso di chiaro vantaggio di un partito (come 51 seggi o più per i Repubblicani o 50 seggi o più per i Democratici), lui voterà con il partito di maggioranza. Quindi, in questo caso, Orman dovrebbe votare con i Repubblicani, portandoli a 53 seggi.

Secondo la nostra proiezione, Louisiana e Georgia andranno al ballottaggio, quindi il 4 Novembre, secondo la nostra proiezione, avremo i Repubblicani con 50 seggi, i Democratici con 47 seggi ed 1 seggio per Orman.

Seggi necessari ai Repubblicani per conquistare la maggioranza: 51. Seggi necessari ai Democratici per mantenere la maggioranza: 50, in quanto in caso di parità conta il voto del Vice Presidente Biden (Democratico)

Ora ci occupiamo delle elezioni dei Governatori. In Connecticut, il candidato indipendente Visconti si è ritirato e ciò cambierà i risultati finali, quindi una vittoria del democratico Malloy è molto probabile, anche se il nostro calcolo assegna un vantaggio al repubblicano Foley. Idem in Maine, dove l’indipendente Cutler non si è ritirato ma ha lasciato libertà di scelta ai suoi elettori. Abbiamo cambiato le nostre previsioni su Illinois e Massachusetts, per i quali però non è disponibile un calcolo a causa di un problema con il nostro modello.

DEM SOLID – 9 stati (invariato rispetto al post precedente)

NEW YORK – Cuomo (D) 61,7% Astorino (R) 32,2% Altri 6,1% – Vantaggio Cuomo (D): 29,5% (- 0,4% rispetto al post precedente)

CALIFORNIA – Brown (D) 60,5% Kashkari (R) 38,8% Altri 0,7% – Vantaggio Brown (D): 21,7% (- 0,2% rispetto al post precedente)

PENNSYLVANIA – Wolf (D) 58,2% Corbett (R) 40,4% Altri 1,4% – Vantaggio Wolf (D): 17,8% (- 0,3% rispetto al post precedente)

VERMONT – Shumlin (D) 53,4% Milne (R) 38,3% Altri 8,3% – Vantaggio Shumlin (D): 15,1% (invariato rispetto al post precedente)

OREGON – Kitzhaber (D) 53,3% Richardson (R) 43,1% Altri 3,6% – Vantaggio Kitzhaber (D): 10,2% (invariato rispetto al post precedente)

NEW HAMPSHIRE – Hassan (D) 54,3% Haventsein (R) 44,4% Altri 1,4% – Vantaggio Hassan (D): 9,9% (- 1,1% rispetto al post precedente)

MINNESOTA – Dayton (D) 53,2% Johnson (R) 43,4% Altri 3,4% – Vantaggio Dayton (D): 9,8% (- 0,5% rispetto al post precedente)

MARYLAND – Brown (D) 53,9% Hogan (R) 44,4% Altri 1,7% – Vantaggio Brown (D): 9,5% (invariato rispetto al post precedente)

HAWAII – Ige (D) 48,2% Aiona (R) 38,9% Altri 12,8% – Vantaggio Ige (D): 9,3% (invariato rispetto al post precedente)

DEM LIKELY – 1 stato (invariato rispetto al post precedente)

RHODE ISLAND – Raimondo (D) 47,9% Fung (R) 41,8% Altri 10,3% – Vantaggio Raimondo (D): 6,1% (invariato rispetto al post precedente)

DEM LEAN – 1 stato (- 1 rispetto al post precedente)

KANSAS – Davis (D) 49,2% Brownback (R) 46,9% Altri 3,9% – Vantaggio Davis (D): 2,3% (invariato rispetto al post precedente)

TOSS-UP – 8 stati (+ 2 rispetto al post precedente)

ILLINOIS [da REP LEAN a TOSS-UP] – No Calcolo (Vantaggio DEM)

ALASKA – Walker (I/D) 49,4% Parnell (R) 47,4% Altri 3,3% – Vantaggio Walker (I/D): 2% (+ 0,6% rispetto al post precedente)

COLORADO – Hickenlooper (D) 48,4% Beauprez (R) 47,6% Altri 3,9%- Vantaggio Hickenlooper (D): 0,8% (- 0,2% rispetto al post precedente)

MAINE  – Michaud (D) 43,1% –LePage (R) 42,3% Altri 14,6% – Vantaggio Michaud (D): 0,8% (- 0,1% rispetto al post precedente)

FLORIDA – Crist (D) 46,6% Scott (R) 46,6% Altri 6,8% – Vantaggio Crist (D): 0% (+ 0,1% rispetto al post precedente)

WISCONSIN  Walker (R) 50,4% – Burke (D) 49% Altri 0,6% – Vantaggio Walker (R): 1,4% (invariato rispetto al post precedente)

CONNECTICUT – Foley (R) 47,8% – Malloy (D) 47,1% Altri 5,1% – Vantaggio Foley (R): 0,7% (- 0,6% rispetto al post precedente)

MASSACHUSETTS [da DEM LEAN a TOSS-UP] – No Calcolo (Vantaggio REP)

REP LEAN – 2 stati (- 1 rispetto al post precedente)

GEORGIA – Deal (R) 49,2% – Carter (D) 46,4% Altri 4,4% – Vantaggio Deal (R): 2,8% (+ 0,3% rispetto al post precedente)

MICHIGAN – Snyder (R) 50,4% Schauer (D) 47,4% Altri 2,2% – Vantaggio Snyder (R): 3% (- 0,2% rispetto al post precedente)

REP LIKELY – 2 stati (invariato rispetto al post precedente)

ARIZONA – Ducey (R) 49,4% – DuVal (D) 44,1% Altri 6,4% – Vantaggio Ducey (R): 5,3% (invariato rispetto al post precedente)

ARKANSAS – Hutchinson (R) 51,1% – Ross (D) 45,5% Altri 3,4% – Vantaggio Hutchinson (R): 5,6% (+ 0,3% rispetto al post precedente)

REP SOLID – 13 stati (invariato rispetto al post precedente)

NEW MEXICO – Martinez (R) 54,2% – King (D) 43,7% Altri 2,1% – Vantaggio Martinez (R): 10,5% (invariato rispetto al post precedente)

SOUTH CAROLINA – Haley (R) 53,3% – Sheheen (D) 41% Altri 5,8% – Vantaggio Haley (R): 12,3% (- 1,7% rispetto al post precedente)

IOWA – Branstad (R) 57% – Hatch (D) 40,8% Altri 2,2% – Vantaggio Branstad (R): 16,2% (invariato rispetto al post precedente)

TEXAS – Abbott (R) 57,2% – Davis (D) 40,6% Altri 2,2% – Vantaggio Abbott (R): 16,6% (invariato rispetto al post precedente)

IDAHO – Otter (R) 55,3% – Balukoff (D) 38,4% Altri 6,4% – Vantaggio Otter (R): 16,9% (- 1,3% rispetto al post precedente)

OHIO – Kasich (R) 59% – FitzGerald (D) 39,1% Altri 2% – Vantaggio Kasich (R): 19,9% (+ 0,9% rispetto al post precedente)

OKLAHOMA – Fallin (R) 58,1% Dorman (D) 39% Altri 2,9% – Vantaggio Fallin (R): 19,1% (- 0,1% rispetto al post precedente)

NEBRASKA – Ricketts (R) 59,8% Hasserbrook (D) 39,6% Altri 0,6% – Vantaggio Ricketts (R): 20,2% (invariato rispetto al post precedente)

WYOMING – Mead (R) 60,6% Gosar (D) 33,7% Altri 5,7% – Vantaggio Mead (R): 26,9% (invariato rispetto al post precedente)

NEVADA – Sandoval (R) 61% Goodman (D) 32% Altri 7% – Vantaggio Sandoval (R): 29% (invariato rispetto al post precedente)

SOUTH DAKOTA – Daugaard (R) 63,7% Wismer (D) 32,6% Altri 3,7% – Vantaggio Daugaard (R): 31,1% (invariato rispetto al post precedente)

TENNESSEE – Haslam (R) 65,2% Brown (D) 32,6% Altri 2,2% – Vantaggio Haslam (R): 32,6% (invariato rispetto al post precedente)

ALABAMA – Bentley (R) 69,2% Griffith (D) 30% Altri 0,8% – Vantaggio Bentley (D): 39,2% (invariato rispetto al post precedente)

Qui i dati rappresentati sotto forma di mappa:

MappaGovernatoriNormale

REPUBBLICANI – 24 stati (- 1 rispetto al post precedente)

DEMOCRATICI – 18 stati (- 1 rispetto al post precedente)

TOSS-UP – 8 stati (+ 2 rispetto al post precedente)

Ora la mappa senza gli stati TOSS-UP:

MappaGovernatoriNoTossup

REPUBBLICANI – 27 stati (- 1 rispetto al post precedente)

DEMOCRATICI – 23 stati (+ 1 rispetto al post precedente)

Infine la Camera dei Rappresentanti. I Repubblicani manterranno il controllo della Camera e strapperanno anche dei seggi ai democratici. Questa è la proiezione di Larry Sabato.

HouseSabto

Vi invitiamo a seguirci su twitter, con il nostro account, che vi aggiornerà su tutte le notizie sulle elezioni di midterm, presidenziali e in generale sulla politica americana.

twitter.com/KriAmerica 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Informazioni | Chiudi