Sondaggi d’America /149 – Cruz e Sanders vincono in Wisconsin. Previsioni sui delegati repubblicani. Stanotte si vota in Wyoming (democratici) e Colorado (repubblicani).

Salve amici. Martedì si è votato in Wisconsin mentre stanotte voteranno i democratici del Wyoming e avremo i risultati definitivi delle convention in Colorado. Nel post di oggi introdurremo anche le nostre previsioni sui delegati repubblicani. Nel prossimo post previsioni analoghe verranno introdotte anche per i democratici.

Cominciamo dai repubblicani.

Vittoria importante per Ted Cruz in Wisconsin. Il senatore del Texas ha guadagnato la stragrande maggioranza dei 42 delegati a disposizione e ciò complica ulteriormente la scalata di Trump verso quei 1237 delegati necessari a vincere la nomi. Da oggi in poi tutti i candidati dovranno combattere per ogni singolo delegato a disposizione.

WISCONSIN

WI-R2

Risultati per contea:

WI-R

La situazione sul piano dei delegati è la seguente:

RiepilogoRepNuovo

delegatirep

Per raggiungere 1237 delegati, Trump dovrà vincere 473 degli 814 delegati che non sono stati ripartiti, ovvero circa il 59%.

CalcoloDelRepNuovo

Sono 18 gli stati che non hanno tenuto primarie o caucus o convention. Di questi 18, solo 2 stati (Colorado e Wyoming) terranno delle convention. I rimanenti 16 stati invece terranno delle vere e proprie elezioni. In questa tabella vi è un riepilogo sull’allocazione dei delegati, sia per quanto riguarda quelli ripartiti in base al voto statale, sia per quanto riguarda quelli ripartiti in base al voto dei distretti. WTA significa Winner Take All (il vincitore prende tutto).

RiepilogoDelegati

Ora vi riportiamo le nostre previsioni sui delegati da ripartire in base al voto statale. Secondo le nostre previsioni, Cruz finirà per vincere quasi tutti i delegati in palio alle convention del Colorado e del Wyoming. Alcune previsioni (New York, Maryland, Pennsylvania, California) sono basate su sondaggi scientifici, altre invece sono previsioni puramente personali.

CalcoloVotoStatale

Prevedere in modo esatto l’allocazione dei delegati dei distretti congressuali è complicato, ma noi ci proveremo secondo due criteri: il margine di vittoria di un candidato a livello statale e la % ottenuta dal candidato vincitore a livello statale.

Per quanto riguarda il margine di vittoria di un candidato a livello statale, abbiamo comparato il margine del vincitore e la percentuale dei delegati (spettanti ai distretti congressuali) ottenuti dal vincitore negli stati in cui era possibile effettuare questo confronto. Come prevedibile, malgrado le diverse modalità di elezione, al crescere del margine aumenta la percentuale dei delegati distrettuali vinti dal candidato vincitore.

Seguendo questo criterio, queste sono le nostre previsioni sugli stati che ripartiranno delegati sulla base del voto dei distretti. I margini scritti in corsivo non sono frutto di previsioni basate su sondaggi scientifici ma sono frutto di previsioni personali basate su vari fattori.

CalcoloMargineVincitore

Ora un riepilogo sul totale di ogni candidato se consideriamo la previsione basata sul margine del vincitore:

RiepilogoConMargine

Come potete vedere, a Trump mancherebbero 62 delegati per raggiungere il numero magico di 1237, con oltre 100 delegati “uncommitted” (non vincolati a nessun candidato) a disposizione.

Stesso discorso è stato fatto per quanto riguarda la percentuale ottenuta da un candidato a livello statale.  Anche in questo caso è risultato che all’aumentare della percentuale del candidato aumenta anche la percentuale dei delegati vinti, anche se tale aumento si verifica in modo meno sensibile rispetto al criterio precedente.

Ecco le previsioni fatte in base a questo criterio.

Le percentuali scritte in corsivo non sono frutto di previsioni basate su sondaggi scientifici ma sono frutto di previsioni personali basate su vari fattori.

Calcolo%Vincitore

Ora un riepilogo sul totale di ogni candidato se consideriamo la previsione basata sulla percentuale ottenuta dal vincitore:

RiepilogoCon%

A Trump mancherebbero 57 delegati per raggiungere il numero magico di 1237, con oltre 100 delegati “uncommitted” (non vincolati a nessun candidato) a disposizione.

Il prossimo stato chiamato alle urne sarà New York (19 aprile), l’home state di Trump. Se Trump otterrà più del 50% a livello statale, allora prenderà tutti i 14 delegati a disposizione, altrimenti questi 14 delegati saranno ripartiti proporzionalmente con soglia del 20%. Regola simile anche per gli 81 delegati dei distretti congressuali (3 per ogni distretto), con la sola differenza che se un candidato non supererà il 50% in un dato distretto, 2 delegati andranno al vincitore e 1 al secondo classificato. Queste le nostre previsioni:

 

NYgop

Ora passiamo ai democratici.

Vittoria con ampio margine per Bernie Sanders in Wisconsin, anche se il senatore del Vermont, a causa del sistema puramente proporzionale, ha guadagnato soltanto 10 delegati sulla Clinton.

WISCONSIN

WI-D2

Risultati per contea:

WI-D

La situazione dei delegati è la seguente:

RiepilogoDemNuovo

delegatidem2

Alla Clinton mancano soltanto 579 delegati per vincere, ovvero il 31,5% dei delegati non ancora ripartiti.

CalcoloDelDemNuovo

Stanotte si terranno i caucus democratici in Wyoming. I caucus cominceranno alle ore 19 italiane. I 14 delegati spettanti al Wyoming verranno ripartiti proporzionalmente con soglia del 15%. Non vi sono sondaggi a disposizione, ma è facile prevedere che Sanders, così come accaduto negli stati confinanti, otterrà una vittoria con percentuali bulgare.

Il 19 aprile voteranno i democratici di New York. Sia gli 84 delegati statali che i 163 da allocare a livello di distretti congressuali verranno ripartiti proporzionalmente con soglia del 15%. Queste le nostre previsioni:

NYDEM

Per oggi è tutto. Torneremo ad aggiornarvi nel fine settimana con i risultati di Wyoming e Colorado e con le previsioni sullo stato di New York.

Vi invitiamo a seguire il nostro account twitter.com/BidimediaUSA che vi terrà aggiornati con risultati, sondaggi, notizie e molto altro.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Informazioni | Chiudi