Sondaggi d’America /143 – Stanotte si vota nel DC e in Wyoming. Sanders sorprende in Michigan, la Clinton vince in Mississippi. Trump vince 3 stati su 4. Previsioni sugli stati che voteranno martedì.

Salve amici. Oggi ci occuperemo dei risultati degli stati che hanno votato l’8 marzo e delle previsioni su quelli chiamati al voto stanotte e martedì.

Cominciamo dai repubblicani. L’ex candidato alla presidenza Ben Carson, nonostante alcuni dissidi all’inizio della campagna, ha deciso di appoggiare Donald Trump. Ieri Trump doveva tenere un comizio a Chicago, ma alla fine è stato annullato per la mancanza di condizioni di sicurezza. Alcuni manifestanti anti-Trump hanno preso d’assedio l’arena sportiva dove doveva tenersi il comizio ed un seguace del miliardario ha mollato un pugno in faccia ad un ragazzo di colore che protestava. L’aggredito è stato immobilizzato dalla polizia, mentre l’aggressore è stato lasciato indisturbato.

Passiamo ai risultati delle primarie e dei caucus dell’8 marzo: prova di forza di Trump che ha vinto in Michigan, Mississippi e nelle ostiche Hawaii, dove Rubio era il favorito. Cruz ha vinto le primarie dell’Idaho. Kasich è arrivato in terza posizione in Michigan, a pochi voti da Cruz, mentre Rubio ha guadagnato soltanto un delegato dalle Hawaii: risultati molto deludenti per lui.

HAWAII:

HIR

Risultati per contea:

HI-R

IDAHO:

IDR

Risultati per contea:

idahocontee

MICHIGAN:

MIR

Risultati per contea:

MI-R

MISSISSIPPI:

MSR

Risultati per contea:

MS-R

Ora un riepilogo sui delegati:

rieprep

delegatirep

Trump ha vinto circa il 44% dei delegati assegnati fino ad ora ma per raggiungere il numero necessario di delegati per vincere la nomination (1237) deve guadagnare circa il 55% dei delegati rimanenti. La buona notizia per Trump è che moltissimi dei prossimi stati ripartiranno i delegati con il winner take all (il vincitore prende tutti i delegati dello stato).

calcolodelrep

Passiamo alle previsioni sugli stati chiamati al voto stanotte:

DISTRETTO DI COLUMBIA (orario italiano chiusura seggi: 03:00) – 19 delegati da ripartire.

Se un candidato otterrà una percentuale maggiore al 50% + 1 dei voti, allora a quel candidato verranno attribuiti tutti i 19 delegati. Altrimenti i delegati verranno ripartiti proporzionalmente con soglia del 15%.

Il Distretto di Columbia è la patria dei moderati repubblicani. Ci aspettiamo una lotta tra Kasich e Rubio per la vittoria, con Cruz in terza posizione e Trump in quarta. Ma vista l’assenza di sondaggi, è difficile prevedere i risultati.

WYOMING (orario italiano chiusura seggi: 02:00) – 24 delegati da ripartire.

12 delegati verranno ripartiti tra i candidati a seconda del voto dello stato. Altri 12 delegati verranno selezionati da 12 contee (1 per contea). Il Wyoming ha 24 contee, ma solo 12 potranno scegliere delegati (le 12 contee cambiano dopo ogni elezione presidenziale).

Anche per questo stato non sono usciti sondaggi, quindi è difficile fare una previsione.

Passiamo alle previsioni sugli stati chiamati al voto martedì:

FLORIDA – 99 delegati da ripartire.

I 99 delegati verranno assegnati interamente al vincitore.

La Florida, home-state di Rubio, è lo stato fondamentale per il giovane senatore. Senza una vittoria in Florida, la candidatura di Rubio è finita. Ad oggi vediamo Rubio indietro di oltre 15 punti rispetto a Trump ed insidiato addirittura da Cruz in alcuni sondaggi. In caso di vittoria di Trump, il magnate guadagnerebbe 99 preziosissimi delegati per vincere la nomination e Rubio potrebbe sia decidere di ritirarsi sia decidere di rimanere in corsa, ma in questo caso favorirebbe Trump in quanto toglierebbe voti preziosi agli/all’ anti-Trump rimasti in corsa.

FLR

ILLINOIS – 69 delegati da ripartire.

15 delegati verranno assegnati al vincitore, mentre i rimamenti 54 verranno allocati dai distretti congressuali tramite una sorta di elezione indiretta: gli elettori voteranno non per un candidato ma per dei delegati che però sosterranno un certo candidato.

Trump è nettamente favorito in questo stato. Alle sue spalle si delinea una lotta per la seconda posizione tra Cruz e Kasich, con Rubio staccato.

ILR

MISSOURI – 52 delegati da ripartire.

Se un candidato otterrà più del 50% + 1 dei voti, allora a quel candidato verranno assegnati tutti i 52 delegati. Altrimenti, 12 delegati andranno al vincitore a livello statale e 5 delegati andranno al vincitore di ogni distretto (ci sono 8 distretti).

In Missouri si profila una sfida Trump-Cruz per la vittoria. Ad oggi, il magnate rimane il favorito, ma Cruz potrebbe tranquillamente vincere in questo stato.

MOR

NORTHERN MARIANA ISLANDS – 9 delegati da ripartire.

I 9 delegati verranno assegnati interamente al vincitore.

Non ci sono sondaggi per questo territorio, quindi l’esito è difficile da prevedere.

NORTH CAROLINA – 72 delegati da ripartire.

I 72 delegati saranno ripartiti proporzionalmente tra i candidati con soglia dell’1,4%.

Trump è nettamente avanti nella nostra previsione ed è il nostro favorito per la vittoria, ma alla fine Cruz potrebbe avvicinarsi molto al magnate.

NCR

OHIO – 66 delegati da ripartire.

I 66 delegati verranno assegnati interamente al vincitore.

L’Ohio è l’home state di Kasich ed è quindi uno stato fondamentale per lui dato che, senza una vittoria in Ohio, molto probabilmente si ritirerà dalla corsa presidenziale. Ad oggi, comunque, una vittoria di Kasich in Ohio sembra molto più probabile di una vittoria di Rubio in Florida. Se il primo fosse l’unico a vincere, Kasich diventerebbe il candidato unico dell’establishment. Rubio ha chiaramente chiesto ai suoi elettori dell’Ohio di votare strategicamente per Kasich, in modo da tenere lontano Trump da quei 66 delegati che potrebbero aiutarlo a vincere la nomination.

OHR

 

Passiamo ai democratici, cominciando con i risultati delle primarie dell’8 marzo. Come previsto, la Clinton ha stracciato Sanders in Mississippi, ma il senatore del Vermont ha vinto a sorpresa in Michigan. Nonostante questa sorprendente vittoria, la Clinton ha ampliato il vantaggio nella conta dei delegati.

MICHIGAN:

MID

Risultati per contea:

MI-D

MISSISSIPPI:

MSD

Risultati per contea:

MS-D

Ora un riepilogo sui delegati:

riepdem

delegatidem2

La Clinton ha guadagnato circa il 69% dei delegati assegnati fino ad ora (nel nostro conteggio includiamo anche i superdelegati) e per raggiungere il numero necessario di delegati per vincere la nomination (2382) deve guadagnare poco più del 38% dei delegati rimanenti.

calcolodeldem

Passiamo alle previsioni sugli stati chiamati al voto stanotte:

NORTHERN MARIANA ISLANDS – 6 delegati da ripartire.

I 6 delegati verranno ripartiti proporzionalmente tra i candidati con soglia del 15%.

Non ci sono sondaggi per questo territorio, quindi l’esito è difficile da prevedere.

Passiamo alle previsioni sugli stati chiamati al voto martedì:

FLORIDA – 214 delegati da ripartire.

74 delegati dello stato verranno ripartiti proporzionalmente tra i candidati con soglia del 15%.

140 delegati dei distretti congressuali (minimo 3, massimo 8 per ogni distretto) verranno ripartiti proporzionalmente tra i candidati con soglia del 15%.

La Clinton vincerà sicuramente in questo stato, grazie soprattutto al voto delle minoranze.

FLD

ILLINOIS – 156 delegati da ripartire.

54 delegati dello stato verranno ripartiti proporzionalmente tra i candidati con soglia del 15%.

102 delegati dei distretti congressuali (minimo 4, massimo 9 per ogni distretto) verranno ripartiti proporzionalmente tra i candidati con soglia del 15%.

Anche qui le minoranze aiuteranno di molto la Clinton, ma comunque Sanders dovrebbe essere capace di assottigliare il gap.

ILD

MISSOURI – 71 delegati da ripartire.

24 delegati dello stato verranno ripartiti proporzionalmente tra i candidati con soglia del 15%.

47 delegati dei distretti congressuali (minimo 4, massimo 10 per ogni distretto) verranno ripartiti proporzionalmente tra i candidati con soglia del 15%.

Stato molto amichevole a Sanders, parte di quel Midwest populista che gli ha regalato tante vittorie. La Clinton rimane favorita nella nostra previsione, ma non rimanete scioccati in caso di vittoria di Sanders.

MOD

NORTH CAROLINA – 107 delegati da ripartire.

37 delegati dello stato verranno ripartiti proporzionalmente tra i candidati con soglia del 15%.

70 delegati dei distretti congressuali (minimo 4, massimo 8 per ogni distretto) verranno ripartiti proporzionalmente tra i candidati con soglia del 15%.

Stato molto amichevole alla Clinton, dove Sanders non ha speranze.

NCD

OHIO – 143 delegati da ripartire.

50 delegati dello stato verranno ripartiti proporzionalmente tra i candidati con soglia del 15%.

93 delegati dei distretti congressuali (minimo 4, massimo 17 per ogni disretto) verranno ripartiti proporzionalmente tra i candidati con soglia del 15%.

La composizione dell’elettorato democratico dell’Ohio è molto simile a quella del Michigan, quindi ci aspettiamo una bella sfida tra Clinton e Sanders. Nella nostra previsione la Clinton è nettamente avanti, ma Sanders dovrebbe chiudere il gap nei prossimi sondaggi.

OHD

Per oggi è tutto. Torneremo ad aggiornarvi martedì con i risultati degli stati chiamati al voto stanotte e con le nostre previsioni finali su Florida, Illinois, Missouri, North Carolina e Ohio.

Vi invitiamo a seguire il nostro account twitter.com/BidimediaUSA che vi terrà aggiornati con risultati, sondaggi, notizie e molto altro.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Informazioni | Chiudi