Sondaggi d’America /117 – Rubio, Cruz e Christie i migliori dei dibattiti repubblicani. Stanotte secondo dibattito democratico.

Questa notte si terrà il secondo dibattito tra i candidati democratici. Hillary Clinton, Bernie Sanders e Martin O’Malley parteciperanno al dibattito che verrà trasmesso dalla CBS.

Hillary Clinton è tornata in controllo della situazione. E’ avanti di 22 punti nella media RCP dei sondaggi nazionali (55% contro il 33% di Sanders e il 3% di O’Malley), è avanti di 24 punti in Iowa (54% – 30% – 4,5%), è alla pari con Sanders in New Hampshire (44% per Sanders, 43% per Clinton, 3% per O’Malley) ed è avanti di 48 punti in South Carolina (65% – 17% – 2%).

Questo dibattito rappresenta importanti opportunità per i candidati: la Clinton, con un’altra buona performance come quella del dibattito precedente, potrebbe diventare sempre più inevitabile. Con una buona performance, Sanders potrebbe riavvicinarsi alla Clinton e O’Malley potrebbe continuare a crescere nei sondaggi.

Ora parliamo del quarto dibattito repubblicano su Fox Business del 10 novembre. Il dibattito della sera è stato seguito da 13,5 milioni di persone. Il dibattito del pomeriggio è stato seguito da 4,7 milioni di telespettatori. 1,4 milioni di persone hanno seguito il dibattito online.

Cominciamo dal dibattito del pomeriggio.

earlydebate

Il migliore: Chris Christie

Il peggiore: Bobby Jindal

Il vincitore è stato Chris Christie, in grado di schivare e a utilizzare a suo favore gli attacchi provenienti da Bobby Jindal, posizionandosi come un candidato in grado di unire il partito. Christie è stato infatti il candidato che più di tutti ha attaccato Hillary Clinton, identificandola come il vero avversario dei repubblicani. Non si sono registrati momenti memorabili per Mike Huckabee e Rick Santorum.

Passiamo al dibattito della sera:

Republican presidential candidates John Kasich, Jeb Bush, Marco Rubio, Donald Trump, Ben Carson, Ted Cruz, Carly Fiorina and Rand Paul take the stage before the Republican presidential debate at the Milwaukee Theatre, Tuesday, Nov. 10, 2015, in Milwaukee. (AP Photo/Jeffrey Phelps)

I migliori: Marco Rubio, Ted Cruz

Il peggiore: John Kasich

I migliori sono stati Marco Rubio e Ted Cruz. Il senatore della Florida è stato protagonista di risposte molto efficaci sul’educazione e sul tema della politica estera. Rubio ha avuto uno “scontro” con Rand Paul sulle spese militari. Paul ha accusato Rubio di voler aggiungere tre trilioni per le spese militari e di non essere conservatore su questo tema. Rubio ha chiamato Paul isolazionista.

Cruz è stato protagonista di risposte molto efficaci sul tema della riforma dei diritti e sul bisogno di evitare salvataggi nel sistema finanziario.

Buona performance anche per Rand Paul che, a differenza dei precedenti dibattiti, è stato capace di dire la sua ed essere protagonista sul molti temi, come ad esempio lo scontro con Rubio sulle spese militari.

Il peggiore è stato John Kasich. Il governatore dell’Ohio ha perso il confronto diretto con Cruz sui salvataggi del sistema finanziario, assumendo una posizione non amata dalla base conservatrice. Kasich è stato anche fischiato.

Performance media per tutti gli altri candidati: Donald Trump, Jeb Bush, Ben Carson e Carly Fiorina. Trump è stato fischiato mentre criticava la Fiorina per le sue interruzioni, ma la sua performance non è stata negativa. Ben Carson ha ringraziato i moderatori per non avergli posto questioni sullo scandalo scoppiato la scorsa settimana, che però è stato utilizzato da Trump per andare contro Carson durante un comizio in Iowa. Buoni momenti anche per Bush e Fiorina.

L’unico sondaggio post-dibattito è quello di Rasmussen, con Trump al 27%, Carson al 20%, Rubio al 16%, Cruz al 13%, Bush all’8% e la Fiorina al 4%. 7% per gli altri candidati. Rasmussen non è considerata una casa sondaggistica molto attendibile, ma comunque è indicazione del buon momento di Rubio e Cruz. Bush più alto rispetto agli altri sondaggi pre-dibattito.

Per oggi è tutto. Vi invitiamo a seguire il nostro account twitter.com/KriAmerica che vi terrà aggiornati su dibattito, sondaggi e molto altro.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Informazioni | Chiudi