Verso le Amministrative 2014: Elezioni Regionali in Calabria e Emilia Romagna

CALABRIA

elezioni-regionali-calabria-2014-logo

Nella Regione si vota dopo le dimissioni del governatore Scopelliti, in seguito alla condanna in primo grado a 6 anni per abuso d’ufficio e falso.

Il centrosinistra ha svolto le primarie, che hanno incoronato il presidente della provincia di Cosenza Mario Oliverio. L’affluenza è stata molto alta, con oltre 130000 partecipanti ai gazebo.

Il centrodestra, orfano dei centristi di Nuovo Centrodestra e Unione di Centro che schierano il senatore Vincenzo D’Ascola, si affidano alla presidente della provincia di Catanzaro Wanda Ferro.

Il Movimento 5 Stelle sostiene invece l’avvocato catanzarese Cono Cantelmi, 41 anni, esperto di reti e informatica, e molto attivo nella difesa del patrimonio ambientale e culturale della regione.

A sinistra, infine, corre anche il professor Domenico Gattuso, con la lista “L’altra Calabria”. La Calabria è la regione swing per eccellenza; nella Seconda Repubblica, non ha mai confermato lo stesso presidente per due mandati consecutivi, e alle politiche ha votato indifferentemente per Prodi e per Berlusconi; dal 2008, tuttavia, il centrodestra qui ha sempre vinto, confermandosi, seppur di poco, anche alle politiche 2013. Alle scorse europee, il vento è cambiato ancora, e il Partito Democratico è stato di gran lunga il primo partito. Le divisioni nel centrodestra sembrano presagire una vittoria abbastanza agevole per il centrosinistra. CSX LEANING

MARIO OLIVERIO: PARTITO DEMOCRATICO, DEMOCRATICI E PROGRESSISTI, OLIVERIO PRESIDENTE, PER CAMBIARE LA CALABRIA- LA SINISTRA, CENTRO DEMOCRATICO, AUTONOMIA E DIRITTI, CRISTIANO DEMOCRATICI UNITI, LA CALABRIA IN RETE

WANDA FERRO: FORZA ITALIA, FRATELLI D’ITALIA, CASA DELLE LIBERTA’

NINO D’ASCOLA: NUOVO CENTRODESTRA, UNIONE DI CENTRO

CONO CANTELMI: MOVIMENTO 5 STELLE

DOMENICO GATTUSO: L’ALTRA CALABRIA

2

 

EMILIA- ROMAGNA

Elezioni-Regionali-Emilia-Romagna-2014-620x346

Anche nella regione rossa per definizione si tornerà a votare dopo le dimissioni di Vasco Errani, che lascia dopo 15 anni in seguito alla condanna in appello per falso ideologico nella vicenda Terremerse.

Il Partito Democratico, dopo aver vanamente cercato un nome unitario, ha deciso di svolgere le primarie, funestate dall’ inchiesta della Procura di Bologna relativa ai rimborsi spese dei gruppi consiliari che ha coinvolto due dei tre candidati, Matteo Richetti (ritiratosi dalle primarie) e Stefano Bonaccini (uscito dall’inchiesta con una richiesta di archiviazione). Nelle urne il segretario regionale del PD,  Bonaccini si è comunque imposto sul professor Roberto Balzani, ex-sindaco di Forli, sostenuto dall’area civatiana e da una parte dei renziani. L’affluenza ai gazebo ha fatto registrare i minimi storici.

Il centrodestra punta sul sindaco leghista del comune terremotato di Bondeno, Alan Fabbri, ma sconta anche qui le divisioni con il Nuovo Centrodestra e l’Unione di Centro, che appoggiano il forlivese Alessandro Rondoni, già candidato nel 2009 per il centrodestra alle comunali.

Il Movimento 5 Stelle ha scelto invece Giulia Gibertoni, 39 anni,  docente di Semiotica della cultura, etica della comunicazione e responsabilità sociale d’impresa alla Cattolica di Milano.

Presenti infine Rifondazione comunista, a sostegno dell’insegnante parmigiana Cristina Quintavalla, e la lista civica “Liberi cittadini”, che raccoglie gli ex-grillini Federica Salsi, Giovanni Favia, Valentino Tavolazzi e Raffaella Pirini, e alcuni comitati locali nati dopo il terremoto che ha colpito l’Emilia nel 2012, a sostegno di Maurizio Mazzanti

Il Partito democratico ha fatto di tutto per complicarsi la vita, e probabilmente in un’altra regione e in altre circostanze avrebbe rischiato seriamente di perdere, ma la tradizione rossa della regione e l’inconsistenza degli avversari regaleranno un’altra comoda vittoria ai democratici. CSX SOLID

 

STEFANO BONACCINI: PARTITO DEMOCRATICO, SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’, CENTRO DEMOCRATICO, EMILIA ROMAGNA CIVICA

ALAN FABBRI: FORZA ITALIA, LEGA NORD, FRATELLI D’ITALIA

GIULIA GIBERTONI: MOVIMENTO 5 STELLE

ALESSANDRO RONDONI: NUOVO CENTRODESTRA – UDC

MARIA CRISTINA QUINTAVALLA: L’ALTRA EMILIA

MAURIZIO MAZZANTI: LIBERI CITTADINI PER L’ITALIA

 scheda 1

Julio

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Informazioni | Chiudi